Antonio Zangari. Un maggiordomo d’eccellenza in Germania

PROFESSIONISTI | ANTONIO ZANGARI. UN MAGGIORDOMO D’ECCELLENZA IN GERMANIA

Antonio Zangari è da quest’anno ispettore della Federazione Baristi Italiani in Germania. Dopo il diploma di qualifica e il diploma di maturità alberghiero ha avuto molte esperienze a livello mondiale, fino ad occupare le posizioni di F and B Manager e Vicedirettore lavorando sia in Italia che in diversi paesi europei, sia sulle navi della Princess Cruises che a New York. Tra l´altro ha anche insegnato come docente terza area e insegnante di sala e bar nel Lazio. Per questa ragione del nostro Paese conosce sia i punti a favore che quelli da migliorare.

“Purtroppo, come si sa, una delle problematiche più importanti dell’Italia è il precariato e quest’anno la difficoltà a reperire personale è sotto gli occhi di tutti. Per questa ragione molti giovani, e non solo, sono costretti a scappare all’estero per svolgere il mestiere che gli piace in modo adeguato. Ci sono stati ideali per questo, come la Svizzera e l’Austria, dove il nostro lavoro è veramente valorizzato.”, spiega Zangari

Antonio Zangari - Federazione Baristi Italiani
Antonio Zangari – Federazione Baristi Italiani

Anche la Germania, Paese  burocratico, sta iniziando a migliorare in questo, mentre purtroppo in Italia questo mestiere viene ancora visto come un lavoro temporaneo svolto da studenti o nella maggior parte dei casi un lavoro che agli occhi di tante persone possono fare tutti e per questo spesso mal pagato. Dove però rimane un grande pregio, che nessuno potrà mai toglierci: “La nostra forza è proprio quella dell’ospitalità e la qualificazione delle scuole alberghiere.

Nelle aziende moderne di ristorazione nel mondo si fanno corsi di problem solving e di come doversi rapportare col cliente. Io dico che basterebbe apprezzare le qualità e l’esperienza del personale qualificato e tutto viene risolto in modo semplice, proprio perché questo lato comunicativo è insito nel nostro intimo.” 

La stessa qualità italiana è fortemente riconosciuta nel mondo, anche se il nostro Paese dovrebbe essere più attento a proteggere il suo marchio, che troppo spesso viene usato a sproposito. E Zangari non può che amare il suo Paese natio, che ha lasciato per crescere sempre più in un mestiere dove non si smette mai d’imparare.

Al momento il presente e il futuro del neo ispettore è in Germania, dove  lavora e tra l’altro coordina gli eventi per l’ufficio del Presidente federale della Germania sia in Germania che nei sui viaggi internazionali.